Scuola media

La scuola secondaria di primo grado è intesa come comunità scolastica, integrata al suo interno e connessa in modo interdipendente con l’esterno, grazie alle attività di ricerca, di studio e di lavoro condotte dai ragazzi. Il coinvolgimento dei genitori e la collaborazione di elementi esterni, contribuisce a radicare la scuola nel territorio, alimentando il senso di appartenenza sociale dei ragazzi, il loro bisogno di visibilità e di essere utili alla comunità.
Con la scuola secondaria di primo grado il concetto di autoeducazione si perfeziona, il ragazzo, seppur nel rispetto di regole che normano il vivere in comunità e la tutela dell’ambiente, può selezionare le attività cui dedicarsi, col risultato di ridurre al minimo i “cali d’interesse” e dando vita a quella che viene definita “attiva concentrazione”. Egli è libero di provare, sperimentare, scegliere e questo accresce la sua sicurezza.
Le varie materie non sono presentate come insegnamenti separati tra loro ma come argomenti connessi. La didattica montessoriana punta infatti a far comprendere al ragazzo che esiste un rapporto di interdipendenza tra i vari aspetti della vita (educazione cosmica), per questo ogni materia è presentata in modo da offrire una chiara visione del tutto, così da soddisfare le grandi domande dell’uomo ed alimentare la naturale curiosità dell’allievo.